4a settimana: ordine fuori ordine dentro

L’ordine è una di quelle questioni che ci fanno discutere molto in casa, soprattutto con mariti/figli.

Il mio compagno spesso mi prende in giro perché cerco di etichettare e sistemare tutto e dice che sembro una serial killer.
Alla fine del 2017, il mese di dicembre è stato per me un mese di riordino e pulizia, perché volevo incominciare il 2018 con rinnovata energia. Sono partita dai cassetti della mia cucina blu petrolio. Ho etichettato le mie spezie così da vederle dall’alto e facilitare l’atto creativo di cucinare e invasettato tutte le mie farine in grandi vasi di vetro, etichettando con la scadenza e il contenuto, ogni tappo. Buttato quello che non era più commestibile, pulito e rimesso la carta nel cassetto per facilitarne la pulizia il prossimo anno.

La 4 settimana del 2018 ordine e amore

Sono una donna da cestini, sacchetti, bustine e scatole da impilare, perché amo le mie cose e voglio che si conservino al meglio e siano a portata di mano quando ne ho bisogno.
E credo che anche nel nostro lavoro dovremmo avere la stessa delicatezza e attenzione. Progettare, organizzare e fare ordine per visualizzare i propri obiettivi e capire quali passi fare per arrivare fino a li!

Ordine e disordine

Ovviamente l’ordine non deve diventare una trappola! Non so se sia vero che alcune persone vivono meglio nel disordine, ma so che non è così vero che i creativi sono disordinati e incasinati per definizione, come non è vero che i rocker devono per forza bere e fumare!

Ognuno organizzi la propria vita nell’ordine o disordine, basta che a fine giornata i calzini tornino appaiati!

L’ordine è il piacere della ragione: ma il disordine è la delizia dell’immaginazione.
Paul Claudel

Persone che ispirano

Se si parla di ordine non si può non parlare di Marie Kondo!
Questa esile giapponesina più giovane di me, e questo mi fa piacere perché ci vogliono nuove schiere di donzelle che facciano la differenza nel mondo. Ha creato un piccolo impero ordinato, delicato e fatto di colori pastello, grazie ai suoi libri e al metodo che insegna anche in piccole classi. Seguiamola per far ordine nel nostro mondo!

Libri da leggere

La giapponesina ordinata ha prodotto un sacco di libri molto carini e utili, oltre tenere corsi e rallegrarci con le sue foto su instagram.
Il libro che l’ha resa famosa è Il magico potere del riordino.
Io ce l’ho lì che mi fa l’occhiolino e ogni tanto guardo il salotto, che è diventato il regno del nano, e penso che prima o poi riuscirò anche io a seguirla al 100%!

Film/serie/video

Un documentario sul minimalismo per capire quali sono le cose importanti della nostra vita. Su netflix si trova di tutto e questo documentario è interessante perché parla di quanto a volte ci riempiamo la casa di cose che non servono! E diventiamo accumulatori perché siamo sentimentali e i ricordi sono importanti. Però i ricordi sono nel cuore, non nelle pile di cose che abbiamo in casa!

Consigli green

Un modo per non sprecare cibo è la pianificazione dei pasti. Non sempre è facile, lo so. E spesso è difficile avere tempo anche per fare la spesa. Andare al mercato, leggere le etichette, trovare prodotti locali a buon prezzo…fatica! Io faccio parte di un gruppo d’acquisto solidale, ve lo consiglio. Altra possibilità, soprattutto nelle città. è Cortilia. Comprare cibo da produttori locali, prodotti ottimi che arrivano direttamente a casa, non è fantastico!?

In cucina

Declutter o ordine e pulizia in cucina è importantissima. Per cucinare al meglio, per far si che sia più facile cucinare e prendersi cura dei nostri cari. Cosa fare? Pulire i cassetti e buttare tutto quello che è scaduto o che è aperto da troppo tempo. Stoccare le farine nei contenitori di vetro o tupperware che hanno una plastica fatta apposta per i cibi. Etichettare e farsi una lista di ciò che abbiamo negli armadietti per non comprare ingredienti doppi.

Semplificare

Come fare ordine in un cassetto? Con i divisori! Se ne trovano di bellissimi da Ikea ma anche su amazon. Io li trovo utilissimi. Per le calze e la biancheria, ma anche per la scrivania per conservare al meglio le nostre penne, graffette e tutto quello che ci serve per lavorare in maniera efficace e senza inutili pause per cercare qualcosa che non troveremo se non impazzendo!

Business tips

ome si può lavorare bene e seguire i social, scrivere newsletter, mandare mail, fare la lista della spesa, ricordarsi appuntamenti, gestire l’agenda, continuare a formarsi…senza impazzire? Un metodo potrebbe essere quello di farse seguire da un’assistenza virtuale come Elena Augelli o Monica Spinazzola! Lo so…sono altre due persone da seguire, ma sono il top per migliorare il proprio business!

Ti è piaciuto?

Ti sono piaciuti questi consigli?
Quali preferiresti avere?
Quali pensi che metterai in pratica?

Condividilo nel gruppo Easy Busy Mom e iscriviti alla mia newsletter così non perderai nessuna delle 52 settimane di coccole che ho pensato per quest’anno