La prima gita della stagione: il Sana

Tra i vari appuntamenti di questo settembre non poteva mancare una gita consapevole.

Quale gita consapevole poteva mancare nel mio paniere se non quella al Sana? Sono anni che cerco di organizzarmi per andarci e grazie a Briciole di Bio ho potuto gironzolare per una giornata intera.

Resoconto della gita consapevole al Sana

Venerdì 7 mi sono svegliata con il mio cucciolo (incredibilmente sincronizzati!) e dopo averlo accompagnato in bicicletta al nido, ho preso il treno per arrivare a Bologna in tarda mattinata. Una gita consapevole, non una sfacchinata! Essere greenlancer vuol dire anche organizzarsi per risparmiare energie e consumare meno, ovviamente!

Avevo le idee chiare: volevo vedere più cose possibili. Dopo i primi minuti ho scoperto che…beh ecco io potevo avere le idee molto chiare, ma non è così semplice vedere tutto in poco tempo! I vari padiglioni erano collegati tra di loro e io continuavo a perdermi, inseguendo profumi e colori ovunque.

Il mio bottino da gita consapevole

Sono stata abbastanza brava, mi ero data un obiettivo di spesa e l’ho ampiamente rispettato… per poi usare il resto del mio bonus greenlancer del mese su friendly shop. ma questo è un altro racconto!

Ho avuto il piacere di parlare con le ragazze de La saponaria che mi hanno fatto una utilissima analisi della pelle e consigliato prodotti buonissimi che sto provando in questi giorni. Io sto usando il latte struccante alla melissa, davvero molto buono e delicato. L’acqua attiva sempre alla melissa per proteggere e prendermi cura della mia pelle un pochino disidratata e stressata (chissà da cosa?!). Ho provato la maschera riso e alghe marine è pazzesca perché si pela! Ve lo giuro, ho messo una foto nelle stories di oggi.   e Punto a prendere anche il siero bioattivo antiimperfezioni perché sarebbe la ciliegina alla mia bio-routine quotidiana.

Altro giro altro regalo

Mi è piaciuto molto la zona dedicata al cibo, c’era un’area che ricreava l’atmosfera di un mercato rionale. E li, mi sono fatta prendere dai vari assaggi: the kombucha, succhi di vario genere, frutta e verdura di naturasì, cioccolato crudo davvero gustosissimo, del brand Vivoo, ricchi di super food e di cacao crudo. Da provare!

Essendo un’amante del te sono stata letteralmente rapita da Pukka. Non riesco a resistere: hanno le scatole con la grafica più bella ed elegante, delle proposte di tisane e te ottime e regalavano una tisana detox pazzesca e la borsa del mio colore preferito…come potevo resistere?!

Ho parlato con molte persone interessanti, provato cibi davvero sani e golosi e mi sono fatta molte idee per il futuro. Ho conosciuto i ragazzi di Lamazuna e vi parlerò di alcuni loro prodotti comprati online e provato in questi giorni.

Novità green e consapevoli

La mia gita consapevole è stata davvero una boccata d’aria e una vera iniezione di spunti e idee per il futuro. La cosa che più mi ha resa felice è stata scoprire che nella mia piccola città aprirà un altro negozio di prodotti sfusi e non vedo l’ora di andare all’inaugurazione sabato. Se sarete a Vercelli, fateci un salto. La persona che lo apre è una mia vecchia conoscenza ed è davvero una persona valida. La bottega di una volta.

Segnalo che a Vercelli esiste anche la Pachamama Bio Sfusa, un posticino davvero carino e i gestori sono super educati e gentili.

Insomma, siate consapevoli, siate greenlancer…sempre e ovunque!