Ultimi giorni e primi giorni

Ultimi giorni di novembre e i primi di dicembre

Gli ultimi giorni del penultimo mese e i primi dell’ultimo mese dell’anno, hanno un sapore particolare: sanno di fatica, ma anche di desideri e sogni per il futuro. Perché questo mese è stato intenso e pieno di belle cose. Non so lo di nasi che colano e impegni che si susseguono a catena.

La fine dell’anno ha un suo peso nella vita di ognuno di noi. Perché è il momento di tirare le somme e di capire cosa è il momento di lasciare andare e per che cosa lottare o lavorare con più energie. Bisogna trovare il modo per non farsi travolgere dal panico dovuto alle tasse di fine anno, alla smania di avere un milione di clienti tutti a dicembre, perché non sarebbe realistico.

Cosa fare negli ultimi giorni dell’anno?

Lo so, lo ripeto spesso e l’ho detto pure nella mia ultima newsletter: devi fare ciò che ti fa stare bene.  Questa frase sta diventando il mio mantra.
Perché non è facile prendersi il tempo per sé o concentrarci su ciò che ci fa stare bene davvero. In questi ultimi giorni ho deciso di lasciare andare via la sensazione di non essere mai abbastanza. Di non fare tutto quello che dovrei semplicemente perché anche le mie giornate sono di 24 ore e sono umana.

Io ho deciso di prendermi cura della mia tiroide che ho un po’ spupazzato negli ultimi tempi, riposando poco, mangiando un po’ di cose che forse l’affaticano. Ho iniziato una cura con integratori naturali, un po’ di golden milk (per chi non lo conoscesse è una bevanda a base di pasta di curcuma, spezia super soprattutto per le donne).

Sono giunta alla conclusione che la mia vita da mamma freelance non mi permette, in questo momento, di partecipare attivamente ad alcune attività che prima erano nel mio quotidiano, ma sapete…? Forse è giusto così. Anzi, ne sono sicura perché bisogna comprendere i propri cambiamenti e assecondarli per stare bene.

Cosa resta…

In questo momento sono concentrata molto sul mio cucciolo, sulla creazione di progetti belli per aiutarlo a crescere e per migliorare il territorio nel quale viviamo. Sono presa dal mio scrivere: sia qui, sia nel blog di Merende Diverse con le quali stiamo davvero facendo passi da gigante.

Ovviamente sono presa dai miei meravigliosi clienti, che mi stimolano a mettermi in gioco e a creare sempre prodotti nuovi.
Proprio per questo ho finalmente pubblicato la sezione I miei lavori, perché meritano di essere raccontate le mie collaborazioni, i miei lavori perché ognuno è un mondo nel quale mi sono immersa e ho imparato qualcosa.
Ho la testa concentrata su quello che voglio portare nel 2018 e quello che vorrei lasciare.
Sicuramente lascerò tutte quelle realtà nelle quali non riesco a mettere impegno, né tempo né testa. Non per cattiveria, ma perché per essere efficaci e per andare lontano bisogna prendere delle decisioni. Anche per correttezza intellettuale verso le persone coinvolte.

Scelte da ultimi giorni

Quindi quali sono le scelte di questi ultimi splendidi giorni dell’anno? Come ho raccontato anche in altri post, quello di volersi un po’ più bene. Sicuramente cercherò di essere d’esempio e mi dedicherò 10 minuti al giorno per fare qualcosa per me.

Ho creato uno schema per dedicare ogni giorno 10 minuti a noi stesse, voi lo farete? L’ho chiamato Il Coccolendario dell’avvento, perché è giusto che ognuno abbia il proprio conto alla rovescia per arrivare al Natale felici e (un po’) meno stressate! Ogni giorno pubblicherò un consiglio su cose che si possono fare per stare bene. Per chi era iscritto alla newsletter c’era la tavola da stampare completa. Dai… è quasi Natale mi sento buona. Se mi scrivete… ve la mando!

E presto…una novità per il 2018. Vi dico solo che sarà un corso…per concretizzare la vostra creatività con strumenti super!
Buona serata!

Leave a comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: