Coccole: il barattolo della felicità

happyJar

Ogni anno penso ad almeno tre cose che voglio imparare per tenere la mia mente giovane e attiva, me l’ha insegnato mio nonno e la cosa sembra che funzioni (almeno nel suo caso mi è sempre sembrato molto sul pezzo).

Quest’anno parte già con tantissime novità e cose da imparare nei vari ambiti nei quali sono coinvolta. Visto che trovo che il pensiero positivo sia una grande leva per migliorare la nostra vita e far sì che accadano le cose che desideriamo, ho pensato ad un piccolo espediente per ricordarmi quanto sono felice e fortunata, e aiutare il mio cervellino a restare positivo e non farmi prendere dallo sconforto mai, essendo partita tardi con la Happy challenge (che avevo cominciato l’anno scorso poi mi sono persa, mea culpa…).

E quindi? Mi sono concessa questa coccola, che può sembrare lontana dal mondo professionale e di crescita ma non lo è: un Vaso della felicità!

Semplice, efficace, economico di brutto!
Serve un vaso di qualsiasi tipo, dei foglietti di carta, una penna o matita e via…diamo libero sfogo al pensiero positivo e cerchiamo ogni giorno di scrivere un ricordo, un pensiero un momento che sarà utile nei momenti un po’ tristi.

Basterà inserire la manina nel vaso e pescare uno, due o quanti biglietti ci servono per tirarci su di morale, semplicemente leggendo quello che ci ha reso felici anche fosse solo per un secondo in un giorno del nostro passato.

Se andate su pinterest troverete tantissime versioni di questo “gioco” e altri modi per usare un vaso e farne qualcosa di magico.

Alla prossima coccola…

Leave a comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: